Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Milano: no alcol agli under 16


Milano: no alcol agli under 16
18/07/2009, 17:07

A Milano, da lunedì prossimo, sarà vietata la vendita di bibite alcoliche, per strada e nei locali, ai minori di 16 anni. La trasgressione sarà punita con una contravvenzione, da recapitare ai genitori, che può arrivare a 450 euro (500 se la multa non sarà pagata entro 5 giorni).

Questo è quanto prevede la nuova ordinanza anti-degrado e anti-dipendenze firmata da Letizia Moratti, sindaco di Milano, che entrerà in vigore lunedì con la pubblicazione nell’albo pretorio, e che sarà valida per un periodo sperimentale di 4 mesi.

Il divieto riguarda la vendita, la somministrazione, il consumo, la detenzione e anche la cessione gratuita di alcol ai minori di 16 anni. Sono previsti anche il sequestro cautelare e la confisca delle bottiglie. Milano è la prima città italiana, quindi, a sanzionare non soltanto gli esercenti per la vendita e la somministrazione di alcolici ai più giovani, ma anche i ragazzi per il consumo e la detenzione.

A vigilare sul rispetto dell’ordinanza saranno tutte le forze dell’ordine: dai vigili urbani alla guardia di finanza, così come polizia e carabinieri. L'ultimo provvedimento del comune di Milano si aggiunge all'ordinanza del 4 novembre 2008 che ha stabilito il divieto di consumare e detenere bevande alcoliche in contenitori di vetro o di latta in luoghi pubblici o aperti al pubblico del comune.
 
Inoltre, sempre a Milano, è stata introdotta anche la multa di 500 euro per punire chi fuma spinelli all'aperto.

Dopo il via di Milano, anche altre città italiane si stanno adoperando per emanare ordinanze anti-degrado.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©