Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il luogo scelto è il binario 21 della Stazione Centrale

Milano: posata la prima pietra del Memoriale della Shoah


Milano: posata la prima pietra del Memoriale della Shoah
26/01/2010, 15:01

MILANO - Il 6 dicembre 1943 dal binario 21 della Stazione Centrale ferroviaria di Milano partiva il primo vagone del capoluogo lombardo che deportava italiani ed ebrei fino ai campi di lavoro, di concentramento e di sterminio nazisti. E da questo binario continuarono a partire, a scadenze più o meno irregolari, fino al 15 gennaio 1945, per un totale di 15 treni piombati carichi di persone, delle quali ben poche tornarono alla fine della guerra. Ed oggi, sempre al binario 31, è stata posata la prima pietra di un Memoriale alla Shoah (termine in ebraico con cui gli ebrei ricordano i deportati ebrei nei campi di sterminio, di lavoro e di concentramento nazisti), in occasione del Giorno della Memoria, fissato per domani. Alla cerimonia a Milano c'era un parterre di ospiti noti: il sindaco Moratti, il governatore Formigoni, il presidente della Provincia, Podestà. Con loro l’ad di Trenitalia, Mauro Moretti, il presidente della Fondazione Memoriale per la Shoah, Ferruccio De Bortoli, e il presidente emerito della Corte Costituzionale, Giovanni Maria Flick, Liliana Segre, sopravvissuta alle deportazioni di massa.
Oltre al Memoriale, verrà costruito nelle vicinanze anche un centro educativo multimediale per gli alunni delle scuole milanesi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati