Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Agivano con la complicità del custode di un convento

Milano: scoperti narcotrafficanti travestiti da pellegrini


Milano: scoperti narcotrafficanti travestiti da pellegrini
12/05/2010, 11:05

MILANO - Tutto sommato non era pensata male: con la complicità del custode di un convento di religiose a Milano, organizzavano trasporti di droga dal Sud America, mascherate da pellegrinaggi religiosi, trasportando lo stupefacente nei breviari o comunque tra i bagagli a mano. Il tutto però all'insaputa delle religiose del convento.
Ma la brillante trovata è stata smascherata dai Carabinieri di Piacenza, sotto la guida delle Dda di Milano e Bologna, che si erano insospettiti per questi pellegrinaggi, troppo frequenti. Una indagine durata tre anni, che ha portato all'arresto di 33 persone, alla denuncia di altre 80 e il sequestro di 30 chilogrammi di droga. Il percorso prevedeva anche lo stoccaggio dello stupefacente in Ghana, prima di trasportarla in Italia, dove veniva raffinata in un appartamento di Alemanno San Bartolomeo, in provincia di Bergamo. L'appartamento è stato sequestrato nel corso dell'indagine.
Tra gli arrestati, oltre al custode del convento, anche Giuseppe e Domenico Vottari, considerati appartenenti alla cosca della 'ndrangheta di San Luca, in provincia di Reggio Calabria.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©