Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Motivazione: è stata ottenuta illegalmente

Milano, sentenza pro-evasori fiscali: "Distruggere lista Falciani"


Milano, sentenza pro-evasori fiscali: 'Distruggere lista Falciani'
05/10/2011, 10:10

MILANO - La lista Falciani - dal nome del dipendente della banca che l'ha sottratta ai propri ex datori di lavoro e che contiene i nomi di 7000 italiani che hanno aveso il fisco ed accumulato ingenti tesoretti all'estero - va distrutta: lo stabilisce un giudice del Tribunale di Milano. Il quale ha assolto una persona accusata di reati fiscali, proprio sulla base di questa lista, ordinando nella sentenza la distruzione della lista stessa, in quanto è stata sottratta illegalmente alla banca HSBC, presso cui Falciani lavorava.
E questo grazie ad una legge approvata in maniera bipartizan nel 2006. Preoccupati di quello che ci poteva essere nei dossier creati dalla Security della Telecom (che aveva spiato illegalmente giornalisti, giudici, imprenditori ed altri personaggi scomodi a SIlvio Berlusconi) venne approvata una legge che prevedeva l'immediata distruzione di documenti illecitamente acquisiti e la condanna a 6 anni (7 se l'imputato era un pubblico ufficiale) per chi li detenesse, anche senza utilizzarli. Quindi anche i Pm - equiparati da questa legge a dei ricettatori di refurtiva rubata - dovranno obbedire e distruggere questa lista, che non può essere usata neanche per iniziare una indagine.
Ed ovviamente lo stesso principio può essere usato per chiudere tutti i procedimenti che l'Agenzia delle Entrate possa avere aperto contro gli evasori fiscali.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©