Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’uomo aveva lasciato un biglietto da visita con i recapiti

Milano, si finge poliziotto e truffa negoziante. Denunciato


Milano, si finge poliziotto e truffa negoziante. Denunciato
05/12/2013, 18:20

MILANO – Si era finto ispettore di polizia e – entrando in un negozio di pelletteria – ha acquistato un portafogli, una borsa da donna e una valigetta 24 ore, per un ammontare di 700 euro, pagando con un assegno che si è scoperto poi essere scoperto. È quanto accaduto a Milano dove un uomo di 57 anni è stato individuato e denunciato dai militari grazie ad un bigliettino da visita che aveva lasciato al negoziante. L’uomo, infatti, prima di fare i suoi acquisti si era recato in negozio già giorni prima, dicendo di voler acquistare degli oggetti da regalare ma solo lunedì scorso si è deciso a fare acquisti, pagando – appunto – con un assegno non trasferibile a suo nome. Dopo due giorni però la banca chiama il negoziante avvisando che l’assegno era stato emesso da un conto estinto.
Il proprietario della pelletteria, ricordandosi del bigliettino da visita con i recapiti del truffatore, ha avvertito i militari che hanno così deciso di tendergli una trappola: lo hanno telefonato per fissare poi un appuntamento ma quando l’uomo si è presentato è stato immediatamente bloccato.
In casa sua sono state trovate una placca in uso alla polizia e una pistola giocattolo, oltre a parte della merce che era stata acquistata nella pelletteria.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©