Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Milano: si organizza dal web la rivolta contro la legge anti-kebab


Milano: si organizza dal web la rivolta contro la legge anti-kebab
23/04/2009, 09:04

Non è piaciuta ai Consiglieri di centro sinistra del Consiglio Regionale della Lombardia la legge approvata martedì, che limita pesantemente l'attività dei laboratori artigianali che forniscono alimenti ai passanti. Non è piaciuta al punto che hanno organizzato una "disobbedienza alimentare" per oggi, in via Borsieri, con kebab e gelkato, da mangiare rigorosamente fuori dai locali. La Lega Nord, che ha presentato la proposta di legge per limitare l'attività dei negozi che servono kebab (l'estremismo razzista e xenofobo di quel partito non si smentisce mai, ndr), replica che la norma non fa altro che ricopiare la legge Bersani, che vieta ai laboratori artigianali l'allestimento di tavolini o cose del genere fuori delle loro attività. E allora, se è così, perchè fare una apposita legge? Semplice, perchè la legge della Lega non si limita a questo, ma introduce anche un limite orario (l'una di notte) entro cui l'attività deve chiudere; limite che però non vale per bar e ristoranti. Inoltre punisce il consumo anche se fatto nelle vicinanze del laboratorio artigianale, che ci siano o non ci siano tavolini o gazebo.
Ma la disobbedienza a questa legge non è solo dei politici. Su Facebook, per esempio, sono sorti in 24 ore almeno una decina di gruppi che contestano questa legge, spesso anche con apprezzamenti poco eleganti nei confronti del partito di Bossi e della destra che governa la Regione. E questa attività è in aumento, perchè coinvolge anche altri sistemi di comunicazione via Internet.
Ma anche l'ADOC - una delle associazioni consumatori - protesta, facendo notare come questa legge introduce una pesante discriminazione, a favore di bar e ristoranti; al punto che rischiamo sanzioni da parte dell'Unione Europea per limitazioni delle attività commerciali. E in questo periodo di crisi economica, di tutto abbiamo bisogno, ma non di limitare l'attività commerciale e deconomica in Italia.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©