Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Inutilmente è stata richiamata la Polizia sul reato

Milano: si vota con la bandierà di Salò esposta al seggio


Milano: si vota con la bandierà di Salò esposta al seggio
30/05/2011, 13:05

MILANO - Grave episodio quello che è successo ieri a Nilano, nel seggio di via Montevelino, al numero 1. Infatti, all'esterno di una delle finestre del seggio elettorale, domenica campeggiava una bandiera della Repubblica di Salò. A denunciarlo è Angelo De Natale, membro del consiglio direttivo dell'Associazione Enrico Berlinguer. Il quale fa notare di aver segnalato a Polizia e Carabinieri presenti l'evidente illiceità del fatto; ma la risposta ottenuta da parte delle forze dell'Ordine è stata deludente: "Noi non siamo le autorità competenti, in quanto gli ordini ricevuti sono semplicemente quelli di vigilare i seggi elettorali. L’autorità competente che si occupa di reati politici è la Digos… e poi è da verificare se l’esposizione di quella bandiera è reato, nel frattempo non crea problemi perché il simbolo non è presente sulla scheda elettorale".
E meno male che non c'è sulla scheda. Alla facia della legge Scelba, che punisce i simboli del "disciolto partito fascista", come recita il testo, ormai simboli e bandiere fasciste si vedono ad ogni angolo di strada...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©