Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Una rissa tra sudamericani, l’inseguimento e poi il colpo

Milano, sparatoria in città. Un vigile uccide un cileno

Crescenzago: sulla vicenda ora indaga la squadra mobile

Milano, sparatoria in città. Un vigile uccide un cileno
13/02/2012, 18:02

MILANO – Tutto è iniziato a causa di una rissa tra sudamericani, degenerata poi in una sparatoria. Siamo nel quartiere Crescenzago a Milano, dove nel pomeriggio un ragazzo è stato sparato mortalmente da un vigile urbano. Quando i vigili sono intervenuti sul posto, sollecitati da un residente che ha chiesto il loro intervento, affinchè potessero fermare la lite, si sono trovati dinanzi ad una sparatoria. È stata immediata la richiesta di rinforzi alla sala operativa, ma due dei sudamericani sono riusciti a fuggire a bordo di un’automobile. In seguito sono stati intercettati, mentre percorrevano via Crescenzago, contromano e a forte velocità. I vigili hanno intimato l’alt, ma i due hanno continuato a fuggire, proseguendo la loro corsa. Ne è nato un inseguimento in auto, terminato all’ingresso del Parco Lambro: i due malviventi, infatti, hanno abbandonato la vettura, continuando la fuga a piedi. Uno dei due, vistosi braccato dagli agenti, ha puntato una pistola contro il vigile, il quale a questo punto ha sparato un colpo: il proiettile non ha colpito l’uomo che gli aveva puntato contro la pistola, ma il suo complice, che durante la corsa si era frapposto tra i due. A nulla è servito il trasferimento in codice rosso al pronto soccorso: il 29enne, di nazionalità cilena, infatti, è morto. Sulla vicenda ora indaga la squadra mobile di Milano.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©