Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Divieto di andare a manifestazioni per un anno

Milano: Tartaglia "assolto perchè non imputabile"


Milano: Tartaglia 'assolto perchè non imputabile'
29/06/2010, 13:06

MILANO - Iniziato oggi il processo contro Massimo Tartaglia, accusato del lancio di un oggetto sul volto del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, lo scorso 13 dicembre. E' un processo con rito abbreviato, quindi si concluderà in giornata. Il Pm Armando Spataro ha chiesto l'assoluzione dell'imputato, appoggiandosi alla perizia disposta dal Gup Maria Luisa Savoia, che qualifica l'imputato come "non in grado di intendere e di volere" al momento dei fatti, anche se è "socialmente pericoloso". La difesa di Tartaglia si è unita alla richiesta di assoluzione per incapacità di intendere e di volere dell'imputato, ma ha contestato la qualifica di "socialmente pericoloso", che potrebbe portare Tartaglia in un istituto psichiatrico giudiziario.


Aggiornamento ore 13.51

Dopo quasi 90 minuti di Camera di Consiglio, il Gup ha dichiarato Massimo Tartaglia assolto dei reati ascrittigli perchè non imputabile, in quanto non capace di intendere e di volere. Tuttavia ha accolto la richeista del Pm di condannarlo ad un anno di libertà vigilkata, affidata al direttore dell'istituto che lo tiene in cura da anni, e per lo stesso periodo il divieto di partecipare a manifestazioni pubbliche.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©