Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La donna ora è agli arresti domiciliari

Milano, tenta di uccidere marito disabile con mattarello


Milano, tenta di uccidere marito disabile con mattarello
27/02/2013, 20:15

MILANO – HA tentato di uccidere il marito affetto da gravi problemi di deambulazione. È accaduto a Milano. La donna,76 anni, ha cercato di uccidere il marito disabile con un mattarello e ora è agli arresti domiciliari in casa della figlia. Il fatto è avvenuto ieri a Milano in via Costantino. La donna, che da anni si occupa del marito 78enne con gravi problemi di deambulazione, ha messo diverse pastiglie nell’aranciata dell’uomo per farlo addormentare e soffocarlo con un sacchetto di celofan. La donna credeva di aver dato al marito dei sonniferi, invece erano solo antistaminici. Dopo aver bevuto, l’uomo è rimasto stordito ma non si è addormentato.
La donna ha tentato di soffocare il marito con un sacchetto ma l’uomo è riuscito a liberarsi. È proprio a questo punto che la 76enne ha iniziato a picchiare l’uomo con un mattarello ma poi ha desistito. Così, ha rimesso il marito a letto e gli ha preparato il pranzo. Subito dopo il pasto, però, lo ha nuovamente picchiato con il mattarello, provocandogli una ferita al capo. Forse spaventata dal fatto che il 78enne perdeva sangue, la donna ha telefonato al 118 dicendo che aveva cercato di ammazzare il marito.
Quando la polizia è giunta sul posto, l’anziana ha aperto la porta dicendo: “Sono io l’assassina”. Al loro arrivo, gli agenti  hanno poi trovato il marito in cucina, nel tentativo di tamponarsi la ferita in testa.  L’uomo è stato portato al Policlinico, mentre per lei sono scattati gli arresti domiciliari in casa della figlia con l’accusa di tentato omicidio. La donna, un’ex operaia in pensione, avrebbe riferito agli inquirenti di essere stanca di dover accudire il marito e ha aggiunto che l’uomo la trattava male. 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©