Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

L'uomo è stato condannato a 5 anni di ospedale psichiatrico

Milano: uccise passante a pugni, assolto perchè schizofrenico


Milano: uccise passante a pugni, assolto perchè schizofrenico
06/02/2012, 14:02

MILANO - Nell'agosto 2010, dopo una discussione con la madre della ex fidanzata, uscì di casa ed uccise in mezzo alla strada a suon di pugni una donna filippina di 41 anni, Emlou Arvesi, senza che nessuno intervenisse per fermarlo. Per questo reato Olef Fedchenko, pugile dilettante di 27 anni, non dovrà scontare alcuna pena. Lo ha stabilito il giudice di Milano, che ha accolto il risultato della perizia psichiatrica fatta sull'imputato e l'ha assolto per incapacità totale di intendere e di volere, in quanto Fedchenko è da considerarsi uno schizofrenico. Dovrà solo stare 5 anni in ospedale psichiatrico. Inoltre è stato assolto anche dall'accusa di aver tentato di rapinare la donna che ha ucciso, in quanto non è stato dimostrato alcun tentativo del genere. Fedchenko è stato condannato invece a 9 mesi di reclusione (già scontati con la carcerazione preventiva) perchè in casa sua sono state trovate alcune armi illegalmente detenute.
Una decisione che ha scontentato i parenti della donna che si erano costituiti Parte Civile e che, con l'assoluzione dell'imputato, non hanno avuto diritto ad alcun risarcimento danni. L'avvocato aveva cercato di impedire questo risultato, chiedendo un supplemento di perizia psichiatrica, che però è stata respinta dal giudice.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©