Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Milano: uccisero un tassista, Pm chiede oltre 20 anni di carcere


Milano: uccisero un tassista, Pm chiede oltre 20 anni di carcere
08/05/2012, 14:05

MILANO - Molto dura la requisitoria del Pm verso Piero e Stefania Cittero, al processo che si tiene a Milano. I due sono accusati di aver ucciso Luca Massari, un tassista, perchè investì accidentalmente il cane della ragazza.
Dopo un processo dove la caratteristica è stata il silenzio omertoso dei testimoni di accusa, con alcuni di loro che hanno provato a negare l'innegabile, oggi è toccato al Pm chiudere la sua parte con la requisitoria. Al termine della quale ha chiesto una pena pesantissima per i due accusati: 23 anni di carcere per Piero, 21 per Stefania.
Nel corso della sua dichiarazione, il Pm ha spiegato il perchè di una richiesta simile, sottolineando come la ragazza si fosse scagliata contro Massari con inaudita violenza, quando vide che il tassista aveva investito ed ucciso il suo cagnolino. E a nulla valse l'atteggiamento dispiaciuto e di scuse di Massari, per fermarla. E fu questo a dare il là all'azione, altrettanto violenta, del fratello Piero. Che poi fu anche quello che diede il colpo mortale alla vittima, con una violenta ginocchiata in faccia che gli provocò un trauma cranico che mandò Massari prima in coma e, dopo un mese circa di ospedale, lo portò alla morte.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©