Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Milano: violentata nel giardino pubblico, ma nessuno vede nulla


Milano: violentata nel giardino pubblico, ma nessuno vede nulla
17/04/2009, 12:04

Una 30enne stava attraversando questa mattina i giardini che sono a Milano, in via Palestro (zona centrale della città, per chi non la conosce), quando è stata afferrata alle spalle da qualcuno, che l'ha afferrata, trascinandola via. Dopo di che ha sentito qualcosa di appuntito che la feriva ed è svenuta. Quando si è ripresa, sotto la pioggia, era dolorante e aveva i pantaloni parzialmente abbassati. A quel punto si è alzata e - sia pure a fatica - ha raggiunto un bar. Qui il proprietario ha chiamato subito i Carabinieri, che hanno accompagnato la ragazza all'ospedale Mangiagalli, dove è stata redatto il certificato che dimostra che la ragazza è stata stuprata, e hanno cominciato le indagini per risalire al colpevole, probabilmente uno solo e armato - a giudicare dalle ferite superficiali che la 30enne aveva - di una lametta o un punteruolo. Purtroppo la ragazza, ancora sotto shock, non può dare che un aiuto limitato, in quanto si rifiuta per ora di parlare sia con i Carabinieri che con i medici e i familiari.
Ma la cosa preoccupante è un'altra: via Palestro è una zona frequentatissima, soprattutto verso le 8 di mattina, ora del fatto. Tra chi fa jogging, chi porta a spasso il cane, chi passa di là per altri motivi... possibile che nessuno abbia visto o sentito nulla?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©