Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Siti in affanno, difficoltà nello sversare la spazzatura

Militari a Napoli contro l’emergenza rifiuti, ma non basta


.

Militari a Napoli contro l’emergenza rifiuti, ma non basta
07/05/2011, 11:05

Nel capoluogo partenopeo la situazione è così critica da far scendere in campo l'esercito. I militari interverranno per ripulire le strade di Napoli dalle tonnellate di spazzatura che si sono accumulate nelle scorse settimane. L’ intervento dell’esercito era previsto per lunedì ma, già da oggi sarà in azione a Ponticelli per cercare di arginare l’emergenza. Ma l’intervento dei militari non può dare risposta all’interrogativo più grande: dove sversare?
Gli stir, infatti, sono saturi : oggi sarà abbondantemente sforato il tetto delle duemila tonnellate di rifiuti per le strade, mentre i militari sono forniti di mezzi capaci di trasportare appena 4 tonnellate. Sarà davvero difficile uscire dall’emergenza in tempi rapidi. Continua dunque l’affannosa ricerca di soluzioni per liberare Napoli e molti comuni della provincia dall’incubo dei sacchetti in strada. A Napoli al momento i tecnici dell'Asia, l'azienda locale di igiene ambientale, stanno lavorando per cercare di rimuovere i cumuli di spazzatura nei quartieri del centro storico, dove i rifiuti potrebbero rappresentare anche un problema di viabilità, e di assicurare almeno la pulizia dei mercati rionali. Intanto, rispetto alla decisione di far scendere in campo i militari c'è da restare perplessi: l'esercito italiano è infatti tenuto sulla corda da un periodo di difficilissima congiuntura diplomatica internazionale,tra la crisi libica e le minacce del terrorismo dopo la morte di Osama Bin Laden.

Commenta Stampa
di Ilaria Nacciarone
Riproduzione riservata ©