Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La conferma arriva da fonti sindacali

Milleproroghe: confermato bonus carburanti, nessuno sciopero

I distributori di benzina non chiuderanno

Milleproroghe: confermato bonus carburanti, nessuno sciopero
27/12/2010, 20:12

ROMA - La notizia, diffusa dall'Ansa ed arrivata da affidabili fonti sindacale, parla del tanto discusso (e preteso) bonus su carburanti che nei giorni scorsi aveva spinto i gestori a minacciare un lungo sciopero nazionale proprio a cavallo di Capodanno.
La ragione della disputa, come noto, era infatti il mancato rinnovo di un bonus fiscale sulla benzina durante l'approvazione del Milleproroghe. Oltre ai sindacati, ha voluto dare conferma del provvedimento anche il ministro per lo sviluppo Paolo Romani:"Comunichiamo ufficialmente che nel decreto milleproroghe e' stata inserita la deduzione fiscale forfettaria per gli esercenti, pari a 24 milioni di euro per l'anno prossimo".

PREZZO BENZINA SUPERIORE A MEDIA EUROPEA
Durante la conferenza stampa odierna, Romani ha poi sottolineato che, riguardo l'andamento dei prezzi del carburante, in Italia,  "l'analisi e' molto complicata, ma la quota della componente fiscale e' piu' bassa che nella media dei grandi Paesi europei, ad eccezione della Spagna. Il prezzo finale e' leggermente superiore rispetto alla media europea e non disallineato rispetto ai grandi Paesi europei". In altri termini, secondo i dati riferiti dal ministro, nel bel paese l'oro nero costa meno che negli altri grandi stati europei ma, al contempo, presenta una media dei prezzi più elevata rispetto alla media totale dell'Ue.
Sulle motivazione che nel Mezzogiorno hanno spinto la verde a superare l'1,5 euro per litro, Romani si è limitato a dire che "serve una analisi del perche' il prezzo industriale della benzina si collochi sulla fascia superiore della media europea. E' un discorso che faremo insieme a distributori e petrolieri nei prossimi giorni e nel corso del 2011".

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©