Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ma i giudici di Milano hanno chiesto la visita fiscale

Mills assente per problemi di cuore, prescrizione vicina


Mills assente per problemi di cuore, prescrizione vicina
16/01/2012, 14:01

MILANO - E' saltata oggi l'udienza del processo Mills, che vede Silvio Berlusconi imputato per aver pagato 600 mila dollari all'avvocato inglese affinchè testimoniasse il falso in altri due processi che lo riguardavano. Doveva iniziare il controinterrogatorio della Difesa, dopo che nelle ultime due udienze l'avvocato inglese era stato interrogato dai Pm; ma è saltato tutto perchè Mills ha presentato un certificato medico, in cui un cardiologo dell'ospedale Saint Thomas di Londra certificava che ci sono problemi di cuore, per una aritmia, e che sono incorsi nuovi accertamenti. Ed intanto sconsigliava al paziente di andare in aula per almeno due settimane: troppo stressante.
Un certificato medico che non ha convinto troppo i giudici milanesi, i quali hanno chiesto ai colleghi inglesi, prima del 20 gennaio - data della prossima udienza - di oprganizzare una visita fiscale, soprattutto per chiarire quanto sia grave l'impedimento medico e fino a quando si protrarrà. E in tal senso a poco sono valse le rassicurazioni dei legali inglesi di Mills, che hanno specificato che l'eventuale ricovero dipenderà dalle visite mediche previste in questio giorni.
Quello che è certo è che si avvicina la data di prescrizione (marzo) con questi episodi che impediscono al processo di andare avanti. Un processo che comunque ha una fine stabilita (la prescrizione), un esito scontato (c'è già una sentenza di Corte di Cassazione che stabilisce che Mills è stato corrotto da Silvio Berlusconi) e che va avanti solo per vedere di arrivare ad una sentenza di primo grado nel merito.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©