Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La lettera è firmata "Le terme di Stabia"

Minacce di morte al Sindaco di Castellammare


Minacce di morte al Sindaco di Castellammare
22/09/2012, 15:09

CASTELLAMMARE DI STABIA – “È pervenuta, ieri mattina in Comune, una pesante lettera anonima contenente minacce di morte in perfetto stile mafioso rivolte alla mia persona, agli assessori e ai consiglieri comunali. La nota, in particolare, risulta essere sostanzialmente la trascrizione letterale di una parte della, purtroppo famosa, minaccia che il papa di Cosa nostra, al secolo il boss di mafia Michele Greco, rivolse dalla gabbia, nell'aula bunker dell'Ucciardone, contro il presidente e il collegio giudicante del maxiprocesso”. È la denuncia giunta oggi dal Sindaco di Castellammare di Stabia, Luigi Bobbio, in seguito all'arrivo in Comune di una lettera contenente minacce di morte.

“La lettera, firmata Terme di Stabia, giunge, peraltro, in un momento di gravissima tensione sociale legata proprio al purtroppo grave stato di disagio dei lavoratori termali. Chiarisco subito che è mia ferma convinzione che la genesi di questa lettera anonima è lontana un milione di chilometri dal contesto dei lavoratori delle Terme, che ovviamente sono del tutto estranei ad essa. La lettera è allarmante, tuttavia, non solo per il suo contenuto, ma anche perchè sta a dimostrare che la tensione sociale, attualmente esistente all'interno delle Terme, è oggetto di una strumentalizzazione sulla pelle e contro gli interessi dei lavoratori da parte di ambienti camorristici”.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©