Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’uomo di Torre del Greco da mesi perseguitava la donna

Minacce ed estorsioni alla ex moglie: arrestato per stalking


.

Minacce ed estorsioni alla ex moglie: arrestato per stalking
16/06/2010, 14:06

TORRE DEL GRECO – Non si era rassegnato ad un’inevitabile separazione dall’ex moglie e, così, ha continuato a perseguitarla per mesi, anche dopo che la loro storia d’amore era finita.
Arriva da Torre del Greco l’ennesima vicenda di stalking e violenza ai danni di una donna. Stavolta però il responsabile è finito dietro le sbarre.
I carabinieri della stazione di Torre del Greco centro, infatti, hanno dato esecuzionead un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 14 giugno scorso, dal giudice per le indagini preliminari di Torre Annunziata, a carico di un 46enne del posto.
L’uomo, residente in via Trotti, volto già noto alle forze dell’ordine per precedenti reati, è ritenuto responsabile di atti persecutori, stalking, tentata estorsione, appropriazione indebita e lesioni dolose.
Le indagini degli inquirenti hanno preso il via dopo la denuncia sporta dalla vittima, la ex moglie dell’arrestato.
La donna, una commerciante di 38 anni, residente in città, dopo aver subito continui soprusi, si è rivolta alle forze dell’ordine e ha raccontato ai militari che, dopo aver deciso di separarsi dal marito, quest’ultimo aveva iniziato a minacciarla ripetutamente. Una vera e propria persecuzione quella subita dalla 38enne.
L’uomo, infatti, aveva cominciato a seguirla durante i suoi spostamenti e ad appostarsi sotto la nuova abitazione dove la donna si era trasferita dopo averlo lasciato. E non solo.
Il 46enne, in una circostanza, era arrivato addirittura ad aggredirla con calci e pugni sferrati con violenza. In quel caso, infatti, per la donna furono necessarie le cure dei medici. I sanitari le riscontrarono un trauma addominale e facciale, prescrivendole una prognosi di una settimana.
Ma le persecuzioni dell’uomo sono andate anche oltre. In più occasioni, infatti, il pregiudicato aveva minacciato la sua ex compagna per costringerla a cedergli un appartamento e la sua attività commerciale, un negozio di abbigliamento intimo di cui la donna è titolare.
Dopo la denuncia e un’intensa attività di indagine effettuata dai carabinieri torresi, per il 46enne sono scattate le manette con le accuse di atti persecutori, stalking, tentata estorsione, appropriazione indebita e lesioni dolose. L’arrestato è stato, dunque, trasferito nel carcere napoletano di Poggioreale. Per l’ex moglie, la fine di un incubo.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©