Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

L'uomo fermato dall'intervento di due carabinieri

Minaccia il suicidio davanti al Quirinale, fermato

La pistola utilizzata per il tentato suicidio era a salve

Minaccia il suicidio davanti al Quirinale, fermato
04/01/2011, 09:01

ROMA - Un uomo di mezza età, verso le 6:30 di questa mattina, si è barricato all'interno della sua auto puntandosi ripetutamente una pistola alla tempia.
Luogo del minacciato suicidio, secondo quanto raccontato dai carabinieri di Roma, è stato il Quirinale. Per alcune ore due marescialli hanno tentato di far desistere l'uomo dal folle gesto. Ogni volta che uno di loro provava ad avvicinarsi al veicolo, però, l'aspirante suicida si puntava la pistola alla testa minacciando di premere il grilletto.
Alla fine, i militari, sono fortunatamente riusciti a convincere l'uomo a desistere e, dopo averlo disarmato, lo hanno trasportato in caserma. Al momento non è noto il motivo del gesto. I militari, inoltre, hanno scoperto che la pistola era caricata a salve e che quindi l'uomo non ha mai avuto la reale intenzione di suicidarsi.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©