Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il killer aveva 36 anni. Era stato da poco licenziato

Minneapolis: strage in ufficio, un uomo uccide cinque ex colleghi

Tra le vittime anche il datore di lavoro

Minneapolis: strage in ufficio, un uomo uccide cinque ex colleghi
28/09/2012, 09:15

MINNESOTA – Spara prima ai suoi ex colleghi e poi, rivolgendo l’arma contro se stesso, si uccide. E’ la cronaca di quanto accaduto questa mattina a Minneapolis, in Minnesota. La tragedia si è consumata nei locali della Accent Signage Systems, azienda specializzata nella segnaletica per disabili e che impiega circa 25 dipendenti. Qui il killer, un uomo di 36 anni, ha ferito mortalmente ben cinque persone e colpito altre tre. Questi ultimi sono in condizioni critiche, tra loro ci sono anche due dirigenti dell'azienda.

L’uomo era stato licenziato da poco e, secondo gli investigatori, la sua furia omicida era rivolta intenzionalmente proprio contro le vittime.

Secondo quanto riportato dalla stampa locale, a perdere la vita è stato anche il datore di lavoro del 36 enne.  

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©