Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sette piromani tra i 12 e 16 anni fermati dai carabinieri

Minorenni danno fuoco a scuola per noia


Minorenni danno fuoco a scuola per noia
03/05/2010, 21:05

MONZA – Danno fuoco alla propria scuola per combattere la noia. E’ la scelta fatta da una banda di piromani minorenni che ha incendiato, per rompere la monotonia del fine settimana, la propria scuola a Bernareggio, in provincia di Monza. I sette piromani, tutti di un'età compresa tra i 12 e i 16 anni erano conosciuti nel paesino brianzolo come una banda di teppistelli, autori già di altre pericolose bravate precedenti.  Grazie all'impianto a circuito chiuso dell’istituto scolastico, però, questa volta non l’hanno fatta franca. I carabinieri hanno individuato e riconosciuto alcuni giovani del gruppetto che, poco prima, erano entrati nella scuola per appiccare il fuoco nel magazzino sotterraneo. Una pattuglia dei carabinieri li ha così rintracciati ancora nelle vicinanze della scuola. Una volta convocati in caserma con i genitori, i giovani vandali, quasi tutti studenti dell'istituto preso di mira, hanno ammesso le loro responsabilità, giustificando appunto che era stata una bravata per movimentare il week-end. Del fatto è stata interessata la magistratura minorile milanese. Due ragazzi sono minori di 14 anni e quindi non sono imputabili.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©