Cronaca / Rosa

Commenta Stampa

Miss Italia 2011 a Cardito: “bello stare fra la gente, il posto fisso è un’esigenza”


Miss Italia 2011 a Cardito: “bello stare fra la gente, il posto fisso è un’esigenza”
13/02/2012, 14:02

CARDITO – La prima volta di una Miss Italia in carica presente a Cardito. L’evento si è avuto la scorsa settimana quando Stefania Bivone, 19enne calabrese, eletta reginetta di bellezza a settembre a Montecatini Terme, ha fatto visita alla profumeria “Nuance”, situata nel centro commerciale “La Masseria”.
Miss Italia era accompagnata da un’altra bellezza mediterranea, la napoletana di Posillipo Dalila Pasquariello, insignita della fascia di Miss Debora Milano, in quanto rappresentante dello sponsor che ha organizzato quest’evento. Era presente pure la signora Tiziana Varese, manager del noto marchio.
“Il contatto con la gente comune è la più cosa bella, mi trovo molto bene quando vado nei centri commerciali”, ha detto Miss Italia 2011.
Sogni futuri? “Mi piace il mondo del cinema e sfilare in passerella, ma comunque andrò all’università per laurearmi”. Anche Stefania Bivone, qualche settimana fa, ha polemizzato con il premier Monti che ritiene il posto fisso un po’ “noioso”. “Ho detto ciò - ha chiarito la Miss – perché oggi per i giovani è già difficile trovare lavoro, a volte devono andare all’estero o inventarselo; invece, hanno bisogno di certezze per il futuro, per crearsi un avvenire, metter su famiglia, non certo possono sempre girovagare da un posto all’altro”.
A fare gli onori di casa uno dei proprietari del Gruppo Gvc, Giuseppe Credendino, e il direttore commerciale del centro, Gaetano Graziano. La gente, abbastanza incuriosita e felice di vedere la più bella d’Italia dal vivo, si è fatta fotografare insieme e chiesto cartoline autografate alle due miss, le quali si sono trattenute due ore nella profumeria Nuance, ricevendo anche gadget della Deborah Milano.
“Abbiamo organizzato ciò – dice il direttore commerciale de “La Masseria”, Gaetano Graziano – per portare finalmente Miss Italia nelle nostre città, è un’iniziativa abbastanza originale, che, oltretutto, ha avvicinato le miss alla gente comune, che spesso le può ammirare soltanto in televisione o sui settimanali”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©