Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Candidate inviano lettera alla presidente della Camera

Miss Italia, le candidate alla Boldrini: “Non ci sentiamo nude e mute”


Miss Italia, le candidate alla Boldrini: “Non ci sentiamo nude e mute”
18/07/2013, 20:45

 “Non ci sentiamo nude e mute”. Lo scrivono in una lettera inviata alla presidente della Camera, Laura Boldrini, le ragazze trentine candidate alla selezione di Miss Italia, rispondendo a quanto dichiarato dalla stessa Boldrini – nei giorni scorsi - in merito al concorso di Miss Italia.
Così, l’organizzatrice del concorso, Sonia Leonardi, ha diffuso oggi un comunicato stampa in cui le giovani Miss dichiarano che le dichiarazioni della presidente "non hanno fatto altro che danneggiare ulteriormente l'immagine già per sé delicata della donna e più che un passo in avanti, stiamo tornando alle origini, le ragazze di Miss Italia sicuramente non si sentono degli oggetti, ma vengono classificate come tali dalle persone che parlano per non conoscenza e giudicano senza sapere realmente di cosa si stia parlando". "Miss Italia - si legge ancora nella nota diffusa a Trento - non è un concorso di bellezza come gli altri, ha fatto parte per più di settant'anni della storia e del costume dell'Italia ed e' un concorso che mira ad innalzare l'immagine della donna italiana non certo a screditarla".
"Bellezza non è sinonimo di stupidità e non si decide certo come nascere. Se una bella ragazza desidera mettersi in gioco partecipando al concorso cosa mai ci sarà di male? L'idea generale che le ragazze siano stupide e vogliano solo mettersi in mostra sfilando 'mezze nude' è davvero assurda e fuori luogo", dichiarano infine le giovani Miss. 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©