Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Batti e ribatti tra il ministro Prestigiacomo ed il Comune

Mistero sui fondi per la colmata di Bagnoli


.

Mistero sui fondi per la colmata di Bagnoli
24/10/2011, 14:10

NAPOLI - Continua incessante il lavoro di preparazione per l'America's cup, in maniera particolare nell'area della città deputata ad ospitare le due regate. Nonostante fervano i preparativi per consentire a Napoli di accogliere i team e soprattutto i media che varrano da tutto il mondo, resta irrisolto il caso della colmata a mare. Si infittisce, infatti, il mistero sui fondi che il ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo avrebbe stanziato per far fronte al recupero dell'area. Per la 'colmata', nent'altro che un ammasso di detriti che vanno a costituire questa sorta di allungamento a mare della costa, si attendono le sovvenzioni per poter eliminare lo scempio. Gerardo Mazziotti, architetto e presidente dell'associazione 'Salviamo Bagnoli', sostiene che questi fondi ci sono, basterebbe stornare dei soldi dai 44milioni di euro stanziati per la bonifica dei fondali dall'amministrazione Iervolino. Il ministro Prestigiacomo è di parere opposto ed ha parlato di mancanza di fondi adeguati. Anche il vice sindaco e assessore all'ambiente Tommaso Sodano conferma la versione della ministra, sottolineando l'impossibilità di servirsi di stanziamenti diretti esclusivamente alla bonifica dei fondali per rendere il mare sicuro per la competizione internazionale. Intanto, pare che da un accordo istituzionale del comune con il ministero, sembra che i soldi per rimuovere la colmata saranno destinati alla città solo dopo gli eventi legati all'America's cup.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©