Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Assegnati ai familiari oltre 2 milioni di risarcimento

Molfetta: tre condanne per i 5 operai morti nella cisterna


Molfetta: tre condanne per i 5 operai morti nella cisterna
26/10/2009, 15:10

MOLFETTA - Tre imputati su quattro condannati: questo l'esito del procedimento per la morte, il 3 marzo 2008, di cinque operai in una cisterna, per inalazione di acido solfidrico.
L'anno scorso, presso la Truck Center di Molfetta, cinque persone morirono mentre ripulivano una cisterna che era stata usata per trasportare zolfo. Si trattava del titolare dell'azienda Vincenzo Altomare, di 64 anni, e dei suoi dipendenti Luigi Farinola, 37; Biagio Sciancalepore, 24; Guglielmo Mangano, 44; Michele Tasca, 19. Secondo la ricostruzione dell'accusa, due di loro si sentirono male; gli altri si calarono per salvare i primi due, ma rimasero tutti intossicati dall'acido solfidrico, un gas velenoso. Per questo sono stati condannati a 4 anni di reclusione Alessandro Buonopane e Mario Castaldo di "Fs logistica", la società che aveva affidato alla Truck Center il compito di pulizia della cisterna, e Pasquale Campanile, dirigente della società La Cinque Biotrans, incaricata del trasporto della cisterna. Assolto l'autista de La Cinque Biotrans.
Inoltre Buonopane e Castaldo sono stati condannati all'interdizione dai pubblici uffici per 5 anni. Condannate anche le società a pagare in totale oltre 2 milioni di euro ai familiari delle vittime come risarcimento danni.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©