Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Parenti non vogliono che diventi sacrario

Molteno, tomba di Battisti forse demolita


Molteno, tomba di Battisti forse demolita
03/10/2013, 19:42

MOLTENO - Per 15 anni ha ospitato le spoglie del noto cantautore Battisti ma ora la tomba  potrebbe essere presto demolita. La richiesta arriva dai parenti del cantautore perché temono che la tomba vuota possa diventare un sacrario. Con questa motivazione, l'amministrazione comunale ha confermato le indiscrezioni che vedrebbero la demolizione della tomba di Battisti.
''La vedova ha manifestato l'intenzione di demolire la cappella, dichiara il consigliere comunale Angelo Casiraghi, delegato all'anagrafe. Teme l'andirivieni dei fan, anche dopo che la salma è stata spostata e poi cremata. Intanto l'idea ci è stata sottoposta verbalmente: stando a quanto comunicato, dobbiamo attenderci di veder protocollata a breve la domanda ufficiale di abbattimento''.
Ma dalle parole del consigliere comunale si evince che l’amministrazione è contraria alla volontà dei familiari di Battisti: ''Da parte nostra - spiega infatti il consigliere comunale - la contrarietà sarà netta. Anzitutto, la cappella è una concessione cimiteriale e non una proprietà: quindi, per noi, la famiglia non ne può liberamente disporre; infatti non può essere nemmeno venduta. Il regolamento - precisa Casiraghi - non dice nulla di esplicito riguardo al demolire: è un caso impensabile, che non s'è mai posto, ma a nostro parere la via indicata dalla famiglia Battisti non è proponibile. Ci opporremo, ma al tempo stesso abbiamo pronta una controproposta, ventilata soltanto nel contatto tra i tecnici: suggeriremo di donare la cappella al Comune, che ne cambierà radicalmente destinazione e aspetto, destinandola per esempio alla sepoltura di preti o suore del paese''.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©