Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La sentenza dovrebbe arrivare ad aprile

Mondadori: respinta istanza Fininvest sull'integrazione perizia


Mondadori: respinta istanza Fininvest sull'integrazione perizia
18/10/2010, 14:10

MILANO - E' stata respinta dal Tribunale d'Appello di Milano la richiesta dei legali della Fininvest che hanno chiesto ulteriori integrazioni alla perizia che era stata disposta dai giudici per sapere se la valutazione fatta in primo grado dal Giudice Mesiano - 750 milioni di euro di risarcimento danni a favore della Cir di De Benedetti - fosse o meno corretta. La perizia, che stabilisce che la somma va ridotta di circa un terzo, secondo i legali Finivest non è sufficiente. I legali della Cir invece, pur non apprezzando il contenuto della stessa, si sono limitati alla considerazione che i dati necessitavano di qualche altra spiegazione di tipo legale, da dare nelle "comparse finali", che sono gli equivalenti delle arringhe difensive.
Respinta questa richiesta, ora il processo proseguirà con l'udienza del 23 novembre, durante le quali è facile che lo stesso venga chiuso. A quel punto gli avvocati avranno 60 giorni per depositare le comparse finali, altri 20 giorni per replicare alle considerazioni della parte avversa ed infine i giudici avranno altri 60 giorni per scrivere e depositare la sentenza. Quindi tra marzo ed aprile (più verosimilmente aprile, data la delicatezza della vicenda) verrà fissata la cifra che la Fininvest deve pagare alla Cir come risarcimento danni per la vicenda della corruzione, accertata con sentenza definitiva, dei giudici che risolsero la cosiddetta "guerra di Segrate" con l'assegnazione della Mondadori a Berlusconi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©