Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Operazione dei carabinieri

Mondragone, arrestati 20 affiliati al clan Fragnoli-Pagliuca


.

Mondragone, arrestati 20 affiliati al clan Fragnoli-Pagliuca
02/04/2012, 17:04

Lo Stato contro la sua antitesi. Una continua lotta che sul territorio campano si ripropone quando le forze dell’ordine tornano a colpire duro le organizzazioni criminali. Auto dei carabinieri prese d’assalto, urla, spintoni. Succede a Napoli e nella sua provincia, ma anche nei comuni del Casertano. Ed è successo anche questa mattina a Mondragone, quando a sfilare in manette sono stati gli appartenenti al clan Fragnoli-Pagliuca, cosca a due teste un tempo vicina ai Casalesi che riforniva di cocaina, hashish e marijuana le piazze dell’alto Casertano e del basso Lazio. Venti le misure restrittive eseguite durante la notte dai carabinieri del comando di Mondragone. Nelle indagini della Direzione Distrettuale Antimafia, avviate lo scorso mese di settembre dai militari dell’Arma, sono finiti anni di minacce, agguati ed atti dimostrativi a scopo intimidatorio che avvenivano attraverso armi da guerra, mitragliatrici, fucili e finanche bombe a mano. Attentati anche ai danni di un imprenditore che aveva provato ad aprire un’agenzia di pompe funebri a Mondragone: idea immediatamente smorzata dagli uomini del clan, che con una serie di ritorsioni sono riusciti a far chiudere l’attività e ad assicurare alla Eden Srl, l’unica impresa della zona, di lavorare in pieno regime di monopolio sul territorio. Tra gli arrestati figura anche il boss Roberto Pagliuca, reggente dell’organizzazione che aveva pieno potere sulle piazze di spaccio della zona. Quando il capoclan esce dal comando in manette gli animi si surriscaldano: solo l’intervento tempestivo dei carabinieri è riuscito a scongiurare il peggio.

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©