Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Inedito episodio di scortesia istituzionale

Monza: all'inno di Mameli, i sindaci leghisti vanno via


Monza: all'inno di Mameli, i sindaci leghisti vanno via
01/07/2010, 09:07

MONZA - Mercoledì 30 giugno 2010 è stato un giorno particolare per la provincia di Monza: festeggiava un anno dalla sua creazione. E quindi ci sono state le normali celebrazioni di rito, col Presidente della Provincia e i sindaci dei Comuni che ne fanno parte. CI sono stati i discorsi, la torta, lo spumante (una magnum mica male, a dire il vero), le foto di gruppo, con i sindaci a gruppi e singolarmente.
Al termine era previsto anche l'inno nazionale. Ma appena la banda musicale si è apprestata a suonare l'inno di Mameli, i sindaci leghisti - riconoscibilissimi, per la loro antiestetica abitudine di mettersi un fazzoletto verde come pochette - si sono tolti la fascia tricolore, e si sono messi chi a chiacchierare, chi a fumare e così via.
La circostanza, riferita dall'Ansa, è stata invece negata dal Presidente della piccola provincia lombarda.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©

Correlati