Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Salvato dall'intervento di 2 poliziotti

Monza: ristoratore si dà fuoco per protesta

Solo ustioni estese su tutto il corpo

Monza: ristoratore si dà fuoco per protesta
25/02/2014, 08:49

MONZA  -  Tragedia sfiorata a Monza dove un uomo si è dato fuoco, nella tarda serata di ieri,  per protestare contro la costruzione di barriere anti-rumore davanti al suo ristorante. È accaduto poco dopo le 22, in viale Lombardia. Durante il tragico evento,  il comandante della Polizia Stradale di Seregno,  è rimasto ustionato insieme ad un agente.  I due infatti, con un gesto eroico,  si sono gettati sul commerciante che si è cosparso di benzina e poi si è incendiato.

Il proprietario del locale, da quanto si apprende, aveva investito tutti i suoi soldi in un bar tavola calda e da tempo  protestava insieme ad altri commercianti  per evitare il posizionamento di alcune  barriere anti rumore che avrebbero offuscato  le facciate delle attività,  impedito la  sosta e  l’accesso di mezzi nei passaggi carrai.

Ieri sera, in vista della posa definitiva delle barriere, il tragico gesto:  intriso di benzina una coperta, ha minacciato di  darsi  fuoco. In pochi attimi sul posto è arrivata una volante della Polizia Stradale.  L'uomo, per nulla intenzionato a desistere, ha dato fuoco alla coperta e poi ci è salito sopra. I due poliziotti sono intervenuti gettandosi sull'uomo: tutti e tre sono stati soccorsi da vigili del fuoco e operatori del 118. Le loro condizioni non destano attualmente preoccupazione, anche se il commerciante ed uno dei poliziotti hanno riportato ustioni estese su tutto il corpo.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©