Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La bimba viveva in una baracca con i genitori

Morta dopo caduta nel Tevere. Donati organi di bimba rom


Morta dopo caduta nel Tevere. Donati organi di bimba rom
24/02/2013, 15:03

ROMA – Non ce l’ha fatta la piccola di etnia rom che giovedì scorso è caduta nel Tevere, mentre giocava sulle sponde del fiume sotto ponte Testaccio. La piccola, di 14 mesi, era stata ricoverata in gravi condizioni e venerdì era stata trasferita nel reparto di terapia intensiva pediatrica del Gemelli. Il decesso è avvenuto ieri pomeriggio. I genitori della piccola hanno acconsentito alla  donazione degli organi.
Quando, giovedì sera, la bimba era stata ricoverata all’ospedale San Camillo, le sue condizioni erano già critiche. Nonostante il rapido intervento del papà, che l'aveva salvata dall'annegamento, la piccola aveva subito un lungo arresto cardiaco. Visto l'aggravamento delle condizioni, venerdì era stato deciso il trasferimento nel centro specializzato della Terapia Intensiva Pediatrica del Gemelli dove però l'impiego dei più avanzati trattamenti attualmente disponibili non è bastato a fermare l'irreversibile peggioramento delle condizioni cliniche. La piccola viveva con i genitori in una baracca di fortuna costruita sotto ponte Testaccio.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©