Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Morti per droga: 502 nel 2008, quasi 22mila dal '73


Morti per droga: 502 nel 2008, quasi 22mila dal '73
13/05/2009, 13:05

Sono 502 le vittime della droga nel 2008, più di un morto al giorno, che si vanno a sommare ai quasi 22mila morti dal 1973 - l'anno in cui sono cominciate le rilevazioni sui decessi - ad oggi. Il dato è contenuto nella relazione annuale della Direzione centrale dei servizi antidroga della polizia e relativa all'anno scorso. Dai numeri emerge comunque un dato positivo, le vittime sono in calo rispetto al 2007 del 17,16%; 502 quest'anno, 606 l'anno scorso. La droga regina tra quelle che uccidono resta l'eroina: é lei la responsabile della morte di 209 persone, quasi la metà, mentre alla cocaina sono attribuite 37 vittime, 9 al metadone e 3 all'mdma anfetamina. In 242 casi invece non è stata indicata la sostanza. La maggioranza delle vittime - 450, l'89,64% - sono uomini, mentre le donne rappresentano il 10,36% del totale (52 vittime). Quanto alle fasce d'età, il numero più alto di morti si registra a partire dai 25 anni per raggiungere i picchi massimi nella fascia superiore ai 40 anni. Dalla relazione emerge però che nel 2008 ci sono stati ben 14 morti nella fascia tra i 15 e i 19 anni (8 ragazzi e 6 ragazze) e un adolescente sotto i 15 anni. Scorporando i dati, si scopre che la regione più colpita è il Lazio (87 vittime), seguita dalla Campania (71), dalla Lombardia (39) e dal Veneto (35) mentre per quanto riguarda le città in testa c'é Roma (69 morti), seguita da Napoli (37), Perugia (24) e Torino (16%).
E un altro dato allarmante riguarda l'aumento dei minori coinvolti nei traffici di droga in Italia (in maggioranza al nord); in calo, invece, le donne. E' quanto evidenzia la Relazione 2008 della Direzione centrale servizi antidroga (Dcsa) del Viminale. I minori segnalati all'autorità giudiziaria nel 2008 sono stati 1.124, di cui 76 in stato di arresto, corrispondenti al 2,19% del totale delle persone segnalate a livello nazionale, con un incremento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, dell'8,29%. I minori coinvolti risultano distribuiti per il 46,44% al nord, per il 23,22% al centro e per il 30,34% al sud e nelle isole. In particolare 1.114 minori sono stati segnalati per traffico illecito e 10 per associazione finalizzata al traffico. In aumento, rispetto agli anni precedenti, le denunce relative all'hashish, all'eroina e alla cocaina, mentre diminuiscono quelle per la marijuana 118 (-11,94). Tra i minori denunciati 209 sono risultati di etnia straniera, in particolare marocchini e albanesi. "il fenomeno della droga - conferma Stefano Benettoni, direttore centrale della Dcsa - investe sempre più le fasce giovanili, significativi quelli coinvolti in attività di spaccio. Appare dunque utile, una collaborazione tra tutti gli operatori impegnati nella lotta alla droga, nel campo preventivo e in quello propriamente repressivo della polizia". Le donne segnalate all'autorità giudiziaria nel 2008 sono state 3.054, di cui 2.352 in stato di arresto, con un decremento rispetto al 2007 del 4,74%.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©