Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Basta inserire il nome, il cognome e il sesso dell'artista

Morti Vip: scoperto un sito che genera bufale

Nelle ultime settimane colpiti Reeves, Murphy e Sandler

Morti Vip: scoperto un sito che genera bufale
13/02/2012, 20:02

Scherzi al vetriolo per donne e uomini famosi. In Internet le notizie circolano alla velocità della luce e la morte di un vip è sempre più cliccata in Rete. Si diffondono così false notizie e una serie interminabile di reazioni, commenti, condoglianze, vittime della cattiva informazione. Sabato pomeriggio si è sparsa la notizia della morte dell’attore di Matrix Keanu Reeves. Complice la neve, l’emergenza delle ultime settimane, l’attore sarebbe morto in un incidente di snowboard. Invece, Keanu Reeves è vivo, così come gli attori Eddie Murphy, Jaden Smith e Adam Sandler sono stati dichiarati morti per colpa di uno snowboard. La fonte è sempre la stessa, il sito ‘Global Associated News’. Qualche tempo fa sono morti su Internet anche i dj David Guetta e Tiesto, il calciatore David Beckham, tutti vittime della Route 80, esattamente tra Morristown e Roswell, mentre Will Smith viene fatto precipitare dal Kauri Cliff in Nuova Zelanda, durante una scena di un film. Le bufale sparate in Rete da ‘Global Associated News’ non sono notizie create ad arte da qualche hacker malefico, ma è un marchingegno ancor più diabolico. Si tratta di un ‘hoax generator’, ovvero un generatore di bufale. Basta inserire il nome e il cognome della vittima, scegliere il sesso e si ottiene una gamma di link pronti per essere condivisi su Internet. È un sito, quindi, nato proprio per prendersi gioco dei vip, trasformandoli loro malgrado in icone da celebrare dopo una violenta e sensazionale dipartita.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©