Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E' il secondo cadavere della vicenda

Morto carbonizzato il trans Brenda, teste del caso Marrazzo


Morto carbonizzato il trans Brenda, teste del caso Marrazzo
20/11/2009, 09:11

ROMA - Il trans Brenda, noto per essere stato coinvolto nel video che fu girato nel luglio scorso per incastrare e ricattare il Presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo, è stato trovato morto e carbonizzato nel suo appartamento. L'appartamento - un seminterrato trasformato e adattato, in via Due Ponti a Roma - è stato danneggiato dalle fiamme, che sono state scoperte dai vicini verso le 4 di mattina, ora in cui sono stati chiamati i Vigili del Fuoco. Vicino al cadavere c'era una bottiglia di whisky, ma sa tanto di messa in scena. Infatti alcune delle sue colleghe hanno detto che ieri sera Brenda era tranquilla e sobria, anche se giù di morale; inoltre a casa sua sono state trovate delle valige quasi pronte. Ed infine molti dei vicini hanno testimoniato di avere sentito nella notte del trambusto provenire dall'appartamento, anche se nessuno ha fatto nulla.
Le cose strane in questa vicenda continuano a moltiplicarsi. Infatti il 9 novembre Brenda era stata coinvolta in una rissa, apparentemente nata senza alcun motivo, durante la quale era stata ferita alla fronte, in maniera non lieve; oggi questo. Mentre in questa vicenda c'è anche da ricordare la morte di un'altra persona: Gianmario Cafasso, protettore delle trans coinvolte e morto di overdose due mesi fa, in circostanze che non sono mai state chiarite del tutto.
Cosa si nasconde dietro questa vicenda? Che abbia a che fare col presunto secondo video di Marrazzo, quello di cui hanno parlato alcuni trans ma che nessuno ha ancora visto? O c'è altro?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©