Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

MORTO DOMENICO LECCISI, IL LADRO DI MUSSOLINI


MORTO DOMENICO LECCISI, IL LADRO DI MUSSOLINI
04/11/2008, 12:11

E' morto Domenico Leccisi. Il suo nome dirà poco a molti, ma fu l'ideatore e l'esecutore, insieme a due complici, del furto della salma di Mussolini. Dopo la morte, per evitare pellegrinaggi di nostalgici fascisti, il corpo del Duce fu seppellito in una fossa anonima nel cimitero milanese di Musocco. Da lì Leccisi e i suoi complici lo disseppellirono un anno dopo la sua morte, nella notte tra il 22 e il 23 aprile del 1946. Il corpo fu tenuto per alcune settimane dal "ladro" per alcune settimane in una cassa, resa stagna con l'aiuto di stoffe e fazzoletti, anche per impedire che si sentisse l'odore di putrefazione, che dopo un anno era forte. Poi la Polizia lo scoprì, recuperò il cadavere che fu riseppellito presso il convento dei cappuccini di Cerro Maggiore, nei pressi di Legnano. Nel 1957 il governo consegnò i resti alla famiglia, che lo seppellì a Predappio, luogo dove il Duce era nato nel 1883.

Dopo quell'episodio,Leccisi divenne deputato dell'MSI tra il 1953 e il 1963, prima di lasciare la politica attiva.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©