Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Guardasigilli del governo Dini, venne sfiduciato ad personam

Morto Filippo Mancuso, ex Ministro "anti-Mani Pulite"


Morto Filippo Mancuso, ex Ministro 'anti-Mani Pulite'
31/05/2011, 10:05

ROMA - E' morto ieri mattina Filippo Mancuso, all'età di 88 anni. E' stato Procuratore generale della Corte di Cassazione, fino a quando venne scelto per fare il Ministro della Giustizia del governo Dini. Si caratterizzò fortemente per i suoi continui attacchi contro il pool Mani Pulite e contro i giudici di Palermo e di Caltanissetta che indagano contro la mafia. Mandò anche numerose ispezioni al pool milanese, con evidenti intenti disturbatori; e i partiti di centrosinistra, per questo, fecero la prima mozione di sfiducia "ad personam" della storia repubblicana. Nell'ottobre 1995 la mozione passò; e la Corte Costituzione stabilì che era stato un procedimento perfettemente rispondente ai canoni della Costituzione.
I "meriti" ottenuti con questi attacchi gli valsero nel 1996 l'elezione in Parlamento nelle file di Forza Italia, rinnovata poi nel 2001. Nel 2002 venne candidato dal suo partito alla Corte Costituzionale, ma la sua candidatura venne osteggiata dall'opposizione. Le cose si trascinarono a lungo, in posizione di stallo, in un clima di crescente nervosismo anche tra Mancuso e Forza Italia. Alla fine venne scelto Romano Vaccarella, socio di Cesare Previti e avvocato civilista di Silvio Berlusconi; e questo portò Mancuso a lasciare anche il partito del premier. Quando venne approvata la legge Cirami, votò contro il suo partito, sostenendo che era una legge fatta perchè Previti ricattava il premier.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©