Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Era ricoverato dal 18 giugno scorso

Morto il bimbo ustionato a Rivalta nel Torinese


Morto il bimbo ustionato a Rivalta nel Torinese
01/07/2012, 09:07

TORINO – Per gioco bruciarono  un formicaio con l’alcol e la bravata finì  in tragedia. L’evento si verificò il 18 giugno scorso a Rivalta,  in provincia di  Torino, dove un ragazzo 12 enne, insieme ai suoi quattro amici fu  investito  da una fiammata. La tragedia si  consumò in un boschetto poco distante dal centro abitato. Ma purtroppo non c’è stato nulla da fare per il giovane 12enne ,  morto oggi nell'ospedale infantile Regina Margherita di Torino.
LA TRAGEDIA:  I due bambini rimasti ustionati avevano incontrato i tre loro amici piu' piccoli, che avevano con se' l'alcol, sul sentiero che conduceva al bosco.
Il piu' grande, 13 anni, aveva preso il tizzone da una cucina abbandonata e aveva incitato uno dei piu' giovani a lanciarvi contro l'alcol, rassicurandolo che non sarebbe accaduto nulla di pericoloso. Dietro di lui, pero', si trovava l'amico di 12 anni, che era stato investito in pieno dalla fiammata, riportando ustioni su oltre il 60% del corpo.
I due bambini erano poi corsi via verso le abitazioni circostanti per chiedere aiuto e avevano raggiunto una cascina dove erano stati prestati loro i primi soccorsi. Un residente affacciato al balcone aveva chiamato il 118 e i due erano stati trasportati in ospedale con l'elisoccorso

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©