Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Aveva già tentato il suicido nel carcere di Udine

Morto il pluriomicida delle squillo di lusso


Morto il pluriomicida delle squillo di lusso
20/08/2010, 11:08

Udine – Ramon Berlaso , il pluriomicida che aveva confessato di aver ucciso due prostitute di lusso è morto all’ospedale di Udine. L’uomo di 35 anni aveva già tentato , la sera del 4 agosto di togliersi la vita. Utilizzando un lenzuolo del carcere dove era rinchiuso , sperava di morire impiccato , legandole alle inferriate della finestra della sua cella , ma così non è stato. Ramon fu portato subito in ospedale , grazie all’allarme prontamente inviato dalla guardia carceraria , dove è stato tenuto per molti giorni in coma farmacologico. Il suo arresto è avvenuto il 20 luglio, dopo 24 ore di ricerche effettuate tra Veneto e Friuli , in seguito al quale il goriziano aveva confessato i due omicidi : quello della romena Diana Alexiu, di 24 anni, che era scomparsa il 20 maggio scorso, e quello di Ilenia Vecchiato, 28 anni di Mestre di cui si erano perse le tracce nel marzo scorso. I Cadaveri furono ritrovati nello stesso luogo indicati da Barlaso, nei pressi di un viadotto sul greto del torrente Torre, nella provincia di Udine.
Nella cella dell’omicida sono state ritrovate tre lettere, nessuna delle quali contenenti informazioni sul suo suicidio. Una indirizzata alla madre, una alla figlia e la terza ad un’amica brasiliana.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©