Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Era ricoverato in ospedale per una malattia

Morto Sergio Bonelli, editore di Tex, Zagor e Mister No


Morto Sergio Bonelli, editore di Tex, Zagor e Mister No
26/09/2011, 11:09

MONZA - Dopo una breve malattia, è morto all'ospedale San Gerardo di Monza Sergio Bonelli, editore dei migliori fumetti italiani: da Tex a Zagor, per fare degli esempi. Nato nel 1932, lavorò nel settore dei fumetti, seguendo le orme del padre Gian Luigi, creatore di Tex (e di molti altri fumetti oggi sconosciuti, come Occhio cupo). All'inizio scelse di usare degli pseudonimi: lo sceneggiatore Guido Nolitta, autore di splendidi racconti del ranger e capo dei Navajos, era lui. Man mano poi decise di creare propri personaggi, e così nacque Zagor (una specie di Tarzan, ritenuto quasi un dio da taluni indiani - viene soprannominato "lo spirito della foresta di Daekwood", posto inesistente - e che si muove nell'ambiente del West, con numerosi sconfinamenti nel soprannaturale) e poi Mister No (un avventuriero che agisce in Amazzonia nel periodo successivo alla Seconda Guerra Mondiale).
Negli ultimi tempi aveva passato buona parte dei propri incarichi al figlio Davide, ed aveva preso una decisione abbastanza rivoluzionaria per gli aficionados di Tex: la ripubblicazione delle sue avventure, ma per la prima volta a colori. Nella storia di questo fumetto, il colore era stato riservato ai numeri "centenari" (100, 200, 300, 400, 500). Invece negli ultimi anni sono stati ripubblicati con un nuovo formato (volumi da 300 pagine), integralmente a colori e con una prefazione scritta dallo stesso Bonelli ad ogni volume, con aneddoti, ricordi e spiegazioni.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©