Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Primo potenziale "avvelenato" è un 32enne di Padova

Mozzarelle blu, forse c'è il primo intossicato


Mozzarelle blu, forse c'è il primo intossicato
26/06/2010, 16:06

SACCOLONGO (PADOVA) - E' probabilmente un 32 enne di Saccolongo, in provincia di Padova, il primo intossicato a causa del batterio delle mozzarelle blu. L'uomo, infatti, ha accusato diversi disturbi tra cui labbra e gengive arrossate poco dopo aver ingerito una delle due mozzarelle confezionate acquistate in un supermercato di Montemerlo.
L'Istituto zooprofilattico di Legnaro ha già il campione in analisi per verificare eventuali collegamenti diretti tra il latticino e i sintomi presentati dal consumatore. Stando a quanto si legge sul Mattino di Padova, comunque, tutti i dettagli fanno pensare proprio ad un intossicazione da mozzerella blu. L'uomo, infatti, circa 15 giorni fa,  aveva acquistato due latticini insaccati inseriti all'interno di una confezione con sopra uno dei sei marchi considerati a rischio (per la precisione si tratta di Milchwerk Jager Gmbh & Co, Land; Malga Paradiso; Lovilio; Fattorie Torresina e Monteverdi).
. Dopo aver mangiato la prima mozzarella prima che potesse cambiare la colorazione, il signore avrebbe poi lasciato la seconda, avvolta nel cellophane, nel frigo. Dopo tre giorni il latticino è stato ritrovato immerso in un liquido azzurrino che, con il passare delle ore, è divenuto di colore blu scuro; conferendo la tonalità oramai conosciuta e causata da un particolare batterio. Di li a poco un infiammazione tra labbra e gengive ha colpito il 30enne padovano. Tuttavia, come precisano i medici, l'uomo non ha fatto refertare il disturbo in ospedale e, già in passato, aveva sofferto di simili problemi al sistema orale. Al momento, in ogni caso, si attendono le analisi per verificare un eventuale collegamento tra il cibo ingerito e l'infiammazione che, dopo oramai diversi giorni, non accenna ancora a scomparire.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©