Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

E' il processo per la vicenda del derivato Alexandria

Mps: chiesti 7 anni per Mussari, 6 per Vigni e Baldassarri


Mps: chiesti 7 anni per Mussari, 6 per Vigni e Baldassarri
07/06/2014, 12:22

SIENA - E' alle battute conclusive il primo processo aperto contro i dirigenti del Monte dei Paschi di Siena. L'accusa è di occultamento all'autorità di vigilanza, in riferimento al derivato Alexandria, con cui la banca senese ha perso molto denaro a favore della Deutsche Bank. 

Per questo reato il Pm ha chiesto 7 anni di reclusione per Giuseppe Mussari, 6 anni per l'ex direttore generale Antonio Vinci e per l'ex capo dell'area finanziaria Gianluca Baldassarri. Si tratta di richieste alquanto pesanti, se consideriamo che la pena massima per questo reato sono 8 anni. 

Nel processo è costituita Parte Civile la Banca d'Italia, che ha chiesto la condanna degli imputati e il risarcimento di tutti i danni - patrimoniali e di immagine - subiti nel corso della vicenda. Oltre al pagamento, da parte degli imputati, di tutte le spese legali. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©