Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Non ha pagato contributi e tasse su stipendi dei dipendenti

Mr. Ryanair indagato a Bergamo per evasione fiscale


Mr. Ryanair indagato a Bergamo per evasione fiscale
16/10/2012, 10:57

BERGAMO - La Procura di Bergamo ha aperto un fascicolo contro Michael O'Leary, proprietario della compagnia aerea low cost Ryanair, e contro il suo braccio destro Juliesz Komorek. Le accuse sono di evasione fiscale, relativamente a contributi previdenziali non versati per i dipendenti che la società ha in Italia. 
Infatti, essendo la Ryanair una società con sede a Dublino, i suoi dipendenti sono assoggettati alle norme fiscali irlandesi e, secondo O'Leary, al pagamento in Irlanda. Anche quando si tratta dei dipendenti dei check-in o delle hostess italiane. Una versione contestata dall'Inps, che ha richiesto più volte il pagamento dei contributi arretrati. 
Inoltre, i dipendenti Ryanair avrebbero più volte chiesto il rilascio di un modulo che consente di curarsi all'estero ottenendo però il pagamento della prestazione dalla propria Asl di appartenenza. Una cosa normale, per dipendenti di una società che paga i contributi previdenziali. Ma la Ryanair non è in questa condizione. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©