Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’episodio durante la processione dell’Immacolata

Multavano un ambulante, vigili urbani aggrediti dai passanti


.

Multavano un ambulante, vigili urbani aggrediti dai passanti
14/12/2009, 11:12

TORRE DEL GRECO - Continua in città l’ondata di violenza dei cittadini nei confronti degli agenti della Polizia municipale.
Nella giornata di ieri, infatti, l’ennesima aggressione ai danni dei vigili di Torre del Greco. Proprio mentre la processione con il carro dell’Immacolata, sfilava per le vie della città, seguita dal numeroso seguito di cittadini ed autorità, si è registrato un nuovo brutto episodio di violenza, il quinto nell’arco di due mesi.
Intorno a mezzogiorno, infatti, subito dopo il passaggio del carro, due caschi bianchi hanno effettuato una serie di controlli a via Roma, tra gli ambulanti immigrati che come di consueto affollano le vie del centro durante le giornate di festa cittadina, chiedendo loro di mostrare i documenti.
I vigili, che appartengono alla squadra annonaria del Comune, in particolare hanno sottoposto ad una serie di verifiche un giovane venditore senegalese risultato non in regola. Gli agenti, dunque, hanno proceduto al sequestro della merce illegale messa in vendita. E' a questo punto che alcuni passanti si sono fermati prendendo le difese del venditore. In pochi secondi la situazione è precipitata e una piccola folla di persone ha letteralmente accerchiato i vigili. Dalle parole ai fatti, il passo è stato breve e gli animi si sono immediatamente riscaldati. I due agenti sono stati aggrediti fisicamente per consentire al senegalese di fuggire: prima qualche spintone poi calci e  pugni.
Soltanto il provvidenziale intervento sul posto di altri agenti della Municipale e di polizia e carabinieri ha evitato il peggio. Tuttavia al momento dell’arrivo dei rinforzi, gli aggressori avevano ormai fatto perdere le proprie tracce. Intanto i due vigili aggrediti, sono stati soccorsi e trasportati all'ospedale Maresca per essere medicati. I sanitari hanno riscontrato per uno dei due, una frattura al braccio con una prognosi di 15 giorni; l'altro, una donna, ha riportato contusioni ed escoriazioni giudicate guaribili in pochi giorni.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©