Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il bimbo aveva la febbre ma era curato con tisane

Muore bambino di 4 anni, indagato il padre omeopata


Muore bambino di 4 anni, indagato il padre omeopata
21/10/2011, 21:10

BARI - Un bambino di 4 anni che ha un rigurgito e poco dopo diventa cianotico, i genitori che lo trasportano al più vicino ospedale, ma arriva morto. Una tragedia di per sè; che può essere solo aumentata dal fatto che il Pm ha iscritto entrambi i genitori nel registro degli indagati per omicidio colposo, con l'accusa di non aver curato adeguatamente il bambino.
E' quello che è successo al piccolo Luca, figlio di Marcello Monsellato - medico ortopedico ed uno specialista in omeopatia - e Giovanna Pantaleo. Il rigurgito è avvenuto subito dopo una tisana che era stata data al bambino, per curare la malattia da cui era stato colpito. Infatti, come hanno raccontato i genitori ai Carabinieri, il piccolo era affetto da problemi gastrointestinali e da broncopolmonite. I medici dell'ospedale invece sostengono che il bambino è giunto in condizioni di malnutrizione e molte ecchimosi sul posto (i genitori hanno invece detto che era un eritema in via di dissoluzione). Ma soprattutto, quello che il Pm contesta ai genitori è stato di non aver curato adeguatamente il piccolo. Infatti il padre, essendo considerato un importante omeopata, aveva usato l'omeopatia per curarlo, con tisane e medicine similari.
Ora verrà effettuato un esame autoptico sul corpo di Luca per capire cosa abbia avuto. Infatti, i sintomi descritti dal medico non possono essere quelli di una influenza: secondo i genitori sarebbe durata una ventina di giorni, un periodo eccessivamente lungo per una malattia del genere.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©