Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Muore l'organizzatore, annullato il concorso equestre di Capodimonte


Muore l'organizzatore, annullato il concorso equestre di Capodimonte
02/05/2011, 17:05

Il Concorso Equestre «Real Bosco di Capodimonte - Gran Premio Città di Napoli», è stato sospeso in segno di lutto per la tragica scomparsa del suo organizzatore Enrico de Palma Caracciolo, che si è tolto la vita sabato notte. Prima del gesto fatale, Enrico avrebbe confidato ad un suo amico: “Il tempo per me è finito”. L’amico, intuita la gravità dell’affermazione, si sarebbe precipitato a casa di Enrico, trovando la porta dell’abitazione aperta e in casa un biglietto indirizzato alla compagna e a pochi metri, in un boschetto attiguo, il corpo esanime. Sulla scomparsa di Enrico sta ora indagando la magistratura per far luce su eventuali responsabilità.

La manifestazione a cui stava lavorando Enrico, promossa in collaborazione con la Soprintendenza di Napoli, con la consulenza della Fise, il patrocinio della Regione Campania, del Comune di Napoli e della Provincia di Napoli, avrebbe dovuto ospitare dal 6 all’8 maggio presso il Real Bosco di Capodimonte 200 cavalieri e circa 300 cavalli, in gara per contendersi il ricco montepremi in palio.

Unanime, da parte di tutti i partecipanti e organizzatori, il cordoglio per i familiari di Enrico. Claudio Ferrara, presidente dell’Associazione Diritti Invalidi Scampia e promotore del convegno "inte[g]razione nella società civile, ricorda:“Enrico, aveva dato il cuore e aveva speso tutte le sue energie per riportare la manifestazione a Napoli. La sua decisione di abbandonarci, a pochi giorni dalla realizzazione di un suo sogno, ci ha colpito profondamente. Non ce la sentiamo di proseguire come se nulla fosse”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©