Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Muore per cocktail di droghe, i genitori donano i suoi organi


Muore per cocktail di droghe, i genitori donano i suoi organi
06/11/2010, 17:11

E’ morto il 17enne che, dopo aver assunto un cocktail di droghe al centro sociale Leoncavallo di Milano, ha trascorso una settimana in coma.

Il giovane, in terapia intensiva all’ospedale Niguarda, non ce l’ha fatta e la famiglia ha deciso di donare i suoi organi.

Riccardo De Corato, vicesindaco e assessore alla sicurezza di Milano, ha accusato gli organizzatori del festino. “Le indagini sul servizio di sicurezza interna dei leoncavallini sull’accaduto sono patetiche” – ha dichiarato De Corato – “C’è una situazione fuori controllo e fuorilegge sotto ogni punto di vista, punto e basta. E chi sbandiera la ‘festa del raccolto’ della cannabis non può poi cascare dalle nuvole se qualcuno rischia di rimanerci secco. E sono anche patetiche le assemblee pubbliche perchè di pubblico c’è ben poco, visto che i partecipanti sono sempre gli stessi abusivi”.

Dal canto suo, il centro milanese risponde: “Tutte le ipotesi di soluzione presentate al Comune di Milano, a costo zero, sono state costantemente ignorate”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©