Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tragedia a Via Aniello Falcone

Muore schiacciata da un albero nella sua auto

La donna lascia il marito e una bambina di 9 anni

.

Muore schiacciata da un albero nella sua auto
10/06/2013, 12:50

 

NAPOLI – Se il destino esiste è veramente beffardo e racchiuso in quella saga cinematografica americana del ‘final destination’. E quello che è successo stamani a Via Aniello Falcone sembra uscire dal copione di un film di quel genere. Una cosa incredibile, una tragedia immane che ovviamente non è possibile prevedere e quindi evitare. Una donna di 44 anni Cristina Alongi alla guida della sua automobile è stata investita in pieno da un albero che cadendo al suo passaggio l’ha schiacciata all’interno dell’abitacolo. A nulla sono valsi i soccorsi, la povera donna è morta sul colpo. Sul posto gli agenti della Polizia Municipale che hanno provveduto a chiudere la strada in entrambi i sensi di marcia per facilitare i rilievi che dovranno stabilire le modalità di questa assurda tragedia. Intanto si registrano le prime dichiarazioni da parte delle istituzioni che, costernate dalla tragedia puntano il dito contro la manutenzione degli alberi da parte del comune di Napoli. Sotto accusa l’incuria da parte di Palazzo S. Giacomo e gli allarmi più volte lanciati e mai ascoltati dall’ente locale. La sfortunata signora lascia il marito e una bambina di 9 anni. Dai primi rilievi pare che l'albero si è sradicato da un giardino intitolato a Nino Taranto, che si trova ai bordi della strada. L'area del giardino, da cui il grosso pino si è sradicato, è stata posta sotto sequestro giudiziario. 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©
GLI ALTRI VIDEO.