Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, Fuorigrotta: fermato dai carabinieri per una tentata rapina il nipote del boss Zazo


Napoli,  Fuorigrotta: fermato dai carabinieri per una tentata rapina il nipote del boss Zazo
16/03/2011, 09:03

A Fuorigrotta i carabinieri del nucleo operativo della compagnia Bagnoli hanno sottoposto a fermo per tentata rapina Z.A., 20 anni, già noto alle forze dell'ordine, nipote di Zazo Salvatore, attualmente detenuto e ritenuto il capo dell’omonimo clan camorristico operante nei quartieri di Fuorigrotta e di Cavalleggeri. Il giovane e’ gravemente indiziato che su via campegna la sera dell’8 marzo ha bloccato la strada, con il suo scooter, ad un 31enne del luogo che viaggiava a bordo della sua alfa mito, costringendolo a fermarsi e avvicinatosi all’auto ha minacciato il conducente con uno sfollagente, tentando di farlo scendere e consegnare le chiavi dell’auto, infrangendo il finestrino lato guida e colpendo piu’ volte la vittima alla testa. il malcapitato, nonostante tutto, e’ riuscito a fuggire con la sua auto, denunciando subito il fatto ai carabinieri, descrivendo dettagliatamente le fasi della tentata rapina e il particolare del nascondiglio del manganello. i carabinieri hanno avviate le indagini e sono riusciti ad identificare il rapinatore che questa mattina hanno rintracciato nella sua abitazione e nelle pertinenze e’ stato rinvenuto il suo scooter, un honda sh 300, utilizzato per la tentata rapina che aveva il parafango anteriore modificato per alloggiare un manganello telescopico che e’ stato rinvenuto e sequestrato insieme al motociclo.il giovane e’ stato formalmente riconosciuto dalla vittima prima in fotografia e poi di persona.il fermato e’ stato associato nel carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©