Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli - Inter, la digos arresta due tifosi del Napoli


Napoli - Inter, la digos arresta due tifosi del Napoli
07/05/2013, 08:33

I poliziotti della DIGOS della Questura di Napoli hanno arrestato un uoo di  30 anni, e un uomo di 27 anni, responsabili in concorso tra loro del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale mentre il solo Pannaccione dovrà rispondere anche del reato di possesso di artifizi pirotecnici in occasione di manifestazioni sportive.

Domenica sera intorno alle 20 la Sala Operativa della Questura di Napoli segnalava la presenza di numerosi motocicli con a bordo tifosi napoletani nascosti sotto il cavalcavia della tangenziale nel tratto di via delle Murate dove, da lì a poco, sarebbero transitati gli autobus dei tifosi interisti.

Sul posto sono subito sopraggiunte alcune pattuglie della DIGOS che hanno notato una colonna di motocicli che si dava alla fuga.

Scattato l’inseguimento, gli agenti hanno sorpreso due motocicli con le targhe alterate i cui occupanti, non accortisi dei poliziotti, anziché dirigersi verso lo stadio, hanno imboccato viale Augusto per poi fermarsi in via Francesco Degni.

Qui gli agenti, con non poche difficoltà, hanno bloccato i due conducenti che, nel tentativo di guadagnare la fuga, avevano ingaggiato una colluttazione.

I poliziotti hanno immobilizzato i due, rinvenendo e sequestrando indosso al 27enne un coltello a farfalla, mentre il 30enne era in possesso di uno sfollagente in ferro, una torcia illuminante e 3 petardi.

il 27enne è stato denunciato, in stato di libertà, per il reato di porto abusivo di armi e il 30enne per porto di armi ed oggetti atti ad offendere.

I motocicli sono sosti sequestrati  ed i due tifosi sono in attesa dell’esito del giudizio direttissimo. Nella stessa serata gli agenti del Commissariato di Polizia San Paolo, a seguito di un controllo in Via Marconi, angolo Via Terracina, hanno identificato 3 individui, denunciandone uno in stato di libertà.

I poliziotti, infatti, grazie alle telecamere presenti all’interno dello stadio San Paolo, controllate dal Gruppo Organizzazioni Sportive della Questura di Napoli, hanno consentito di identificare un uomo di  di 34 anni, trovato in possesso di un’asta in legno, mentre s’intratteneva in quello che era il percorso dei tifosi ospiti supporter dell’Inter.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©