Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Napoli, 21enne rapinato e sequestrato per ore: un arresto


Napoli, 21enne rapinato e sequestrato per ore: un arresto
07/09/2011, 11:09

Ieri sera, i poliziotti della Squadra Mobile di Napoli, hanno arrestato P.A., 35enne napoletano, per una rapina effettuata in concorso con altra persona in fase di identificazione ai danni di un 21enne di napoli. Il giovane era alla guida della sua autovettura, quando verso le 17.30 è stato bloccato all’interno dell’auto da Amendola. Quest’ultimo lo ha quindi minacciato promettendogli di fargli del male se non gli avesse dato 400 euro. A questo punto, un complice di Amendola si è avvicinato e posizionandosi di spalle sullo sportello impediva alla vittima della rapina di poter uscire dalla propria autovettura. P.A., dopo averlo rapinato di 50 euro, ha preso per il collo la giovane vittima e stringendo sino a fargli mancare il respiro lo ha condotto sino allo sportello Bancomat di una vicina banca. Notando che il ragazzo era titolare di una carta di debito postale lo ha quindi costretto a prelevare la somma dal vicino sportello di un ufficio postale. Lo sportello non ha consentito il prelievo per motivi tecnici e mentre cercava di risolverli, parlando a bassissima voce, il giovane è riuscito a chiedere aiuto ad una ragazza che nel frattempo ha subito avvisato la Polizia. Il calvario del 21enne non sarebbe terminato se non fosse riuscito a divincolarsi e a scappare. Amendola infatti gli aveva chiesto di recarsi in un negozio e comprargli un I-Phone. Verso le 17.40 i poliziotti si sono recati nei pressi dell’Ufficio Postale di Via Grande Archivio dove era stata la segnalata la rapina e la dettagliata descrizione del rapinatore e del suo abbigliamento ha loro consentito di rintracciarlo in Via Vicaria Vecchia in zona Forcella.  Alla vista degli agenti il rapinatore si è subito dato alla fuga ma gli agenti lo hanno inseguito e bloccato all’interno di una salumeria dove aveva provato a rifugiarsi. P.A. è stato quindi condotto presso gli uffici del Commissariato dove, sottoposto ad individuazione di persona da parte della vittima, è stato riconosciuto senza ombra di dubbio quale autore della rapina poco prima perpetrata a suo danno. Il 35enne, subito arrestato, oltre ad avere numerosi precedenti specifici di polizia, aveva a carico una nota di rintraccio per essere sottoposto ad un’altra individuazione di persona da parte degli investigatori del Commissariato di Polizia “Dante”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©